Barocco

L'ultimo grosso sforzo difensivo dello Außerfern fu la costruzione della "Fortezza a Schlosskopf” sul cosiddetto „Hornberg“, che troneggiava sul castello di Ehrenberg. Oggi, lo conosciamo come „Großer Schlossberg“. Fino al 1645, il mastro costruttore Elias Gumpp fece dei riferimenti al punto strategico. L'esperienza dell'anno 1703, quando vennero portati dei cannoni sul Hornberg da Rieden per riconquistare la fortezza di Ehrenberg sottostante, diedero nuova vita a questi vecchi piani. La costruzione iniziò nel 1726 sotto la supervisione dell'ingegnere imperiali, tuttavia venne abbandonata per motivi ignoti.

Il 28 agosto 1733, venne condotta una solenne posa della pietra delle fondamenta. Proprio per questo, l’abate del monastero di St. Magnus arrivò da Füssen e consacrò la pietra di fondamenta assieme al prete di Breitenwang e al guardiano del monastero francescano. La pietra delle fondamenta riportava la seguente iscrizione (tradotto dal latino): questo castello consacrato gode del titolo onorario di „ onore“ e „ montagna“; per questo, nel 23º anno del regno di Karl VI sull'impero romano, mentre sua serena altezza il principe Franz Eugen di Savoyen era il primo comandante delle truppe imperiali e il luogotenente del capo o generale di campo Johann Gaudenz di Rost era direttore delle operazioni sul campo nell'Austria settentrionale, l’abate canonicamente eletto di Füssen, Dominikus e il comandante della fortezza colonnello imperiale allo stesso tempo, cavaliere Andreas Johan di Pach, sotto l'assistenza del prete canonicamente eletto Johannes Holzmann e del venerando guardiano del monastero di Reutt, Bernhard Mans, posarono la prima pietra.

Baracche con tetti a prova di bomba Con l’espansione dell'alto castello, i baluardi sottostanti vennero anch'essi restaurati. Solo un anno dopo, nel 1734, il primo baluardo venne completato: era il baluardo attraverso il quale entriamo nel cosiddetto „Schlossangerl“ ancora oggi. Rimane un'iscrizione, che indica che la costruzione venne portata avanti sotto l'imperatore Karl VI, di grazia divina, re di Ungheria e poeta, arciduca d'Austria, duca di Burgundy e conte del Tirolo.

Ora, la costruzione procedeva rapidamente. Nel 1741, l'alto castello era completo, eccezione fatta per il tetto. La fortezza avevo una muraglia fortificata che correva attorno l'intera cima della montagna, artiglieria con 16 cannoni e baracche con tetti a prova di bomba. In tempi di pace, solo una piccola guarnigione veniva posta a guardia dei cannoni e degli approvvigionamenti. A causa di una mancata primavera, si dovete costruire una cisterna. Si dice che l'intera costruzione consumò fino a 3 milioni di fiorini, una somma enorme, che deve essere stata sovrastimata nonostante la dimensione della costruzione. Dopo 41 anni, nell'anno del completamento, 1641, dopo la presa di potere di Maria Theresia, sembrava che questa nuova fortezza avesse perso quest'importanza. L'elettore della Bavaria avanzò una richiesta anche sulle terre di eredità austriaca. Ne seguì una guerra, che finì con la pace di Füssen nel 1745. La guarnigione di Ehrenberg venne rinforzata con quattrocento uomini.

Da Ehrenberg, partirono due attacchi verso Hohenschwangau nel in 1743, senza che Ehrenberg provò alcun tratto della guerra. Questa gigantesca fortezza non acquisì mai importanza militare. Fu abbandonata 41 anni dopo nel 1782, assieme a tutte le altre fortezze.

Linea temporale

Linea temporale della storia 15 prima di Cristo. Fino al 1814

16/15 a.C. Drusus e Tiberius conquistano la zona delle Alpi centrali e le colline alpine – fondano la provincia romana Rätien ca. 45 A.D. espansione della rete stradale romana nel Tirolo. La Via Claudia Augusta viene costruita attraverso lo Vinschgau. Torrette romane e le stazioni stradali assicurano questa importante strada militare. 550-600 Avanzata dei bavaresi nella Inn Valley e assurdo oltre il Brennero 569 Avanzata della Langobarden nella Etsch Valley a Trient Attorno al 590 Ingenuin come primo arcivescovo validato di Säben 7° e 8° secolo, insediamenti e missioni 769 il duca bavarese Tassilo III parte dal monastero di Innichen per le missioni slave 788 annessione del ducato tribale di Tassilo III all'impero Franconiano 2a metà del 10° secolo, delocazione del seggio dell'arcivescovo da Säben a Brixen 1004/1027/1091, Concilio di Trento e arcivescovi di Brixen con le contee „im Gebirge“ dalla Inn Valley al valico di Bern (Veronese) defile 12° secolo, Ascesa dei conti di Andechs, dal Tirolo, da Eppan, e da Ulten 1190-1253 Conte Albert di Tyrol – Matrimonio di sua figlia a Otto VIII di Andechs 1248 I conti di Andechs periscono – Albert III di Tyrol unisce le contee di Etsch- Eisack- e Inn Valley sotto il suo dominio. 1250 Viene costruito il castello di Chur. 1253 I conti del Tirolo muoiono – il nuovo erede è il conte Meinhard von Görz 1258-1295 completa formazione della nazione Tirolo sotto Meinhard II. Von Tirol-Görz 1282 Scambio tra King Rudolf I. von Habsburg con Austria e Steiermark 1286 Scambio tra Meinhards II con il ducato di Kärnten 1330 Margarethe Maultascherede del Tirolo, sposa Johann Heinrich von Luxemburg. 1335 Il mascho Meinhards muore ed il Tirolo cade sotto il controllo dei Lussemburgo e Kärnten cade sotto il controllo di Habsburg 1342 Esilio di Johann Heinrichs von Luxemburg – Il Wittelsbacher (Bavaria, Kurpfalz e Brandenburg) guadagna il controllo del Tirolo tramite il matrimio tra Ludwig e Margarethe Maultasch ed il riconoscimento della sovranità (la “große Freiheitsbrief”) 1363 Morte di Meinhards III. (figlio di Ludwigs e Margarethes) – Margarethe Maultasch trasferisce il regno sul Tirolo in accordo con i pubblici ufficiali a Rudolf IV. Von Habsburg. 1363-1368 Respinta degli attacchi Bavaresi 1379 Prima divisione nazionale di Habsburg – Il Tirolo va a Leopold III. 1386 Leopold III. Cade a Sempach contro i compagni giurati (Eidgenossen) 1406 Nuova divisione dei possedimenti di Habsburg – Tirolo e un altra parte dell’Austria diventano sovranità della principalità di Habsburg. 1406-1439 Duke Friedrich IV. “a tasche vuote” 1411 Indignazione dei nobili e intrusion Bavarese 1413/14 Le corti Telvana, Castellalto, San Pietro e Ivano nella Valsugana diventano Tirolesi. 1414-1418 Concilio di Costanza 1415 a seguito della condanna di Friedrich IV. “a tasche vuote” tramite il concilio di Costanza – Prigionia e fuga – Contadini e cittadini supportano la principalità contro l’imperatore e l’opposizione della nobiltà locale – formazione di una costituzione di classe 1420 Innsbruck diventa la residenza dell’imperatore 1446-1490 Il Duca (Arciduca dal 1477) Sigmund “der Münzreiche” (morto 1496) – completa la formazione della costituzione di classe locale 1453-1464 Dissidio con il vescovo di Brixner, cardinale Nikolaus Cusanus sulla sovranità 1487 Guerra contro Venezia; vittoria a Calliano 1487 Privazione del potere di Sigmund attraverso lo Landschaft 1490 L’Arciduca Sigmund abdica in favour del re Massimiliano. 1490-1519 Maximilian I. (Landesfürst, Re, dal 1507 imperatore) 1496 Congresso di Glurns e Mals 1499 Guerra svizzera e sconfitta del Tirolo a Glurns. La famosa battaglia alle Kalve, Massimiliano arriva tardi e la città di Glurns viene completamente razziata, Schluderns viene attaccata 1500 Morte dei conti di Görz – Pustertal governato da Lienz si annette al Tirolo. 1504 Massimiliano vince la Corte di Rattenberg, Kufstein e Kitzbühel per il Tirolo. 1508-1516 Massimiliano muove Guerra contro Venezia - Rovereto e Ampezzo diventano tirolesi 1516 L’Imperatore Massimiliano rimane al castello di Chur come ospite della famiglia Trapp. Dopo una disputa sull’eredità il castello di Chur viene finalmente dato alla famiglia Trapp. Dopo un torneo nel quale Massimiliano, noto anche come l’ultimo guerriero, non vince, lascia il suo elmo da combattimento nell’armeria del castello di Chur - rimane lì ancora oggi. 1511 Landlibell di Massimiliano come base della costituzione difensiva del Tirolo. 1519 Il nipote di Massimiliano Karl V viene eletto re. 1521/1522 Divisione della contea tra i fratelli Karl V. e Ferdinand I – Tirolo e altre parti dell’Austria vengono date all’Arciduca Ferdinand I. Nazione Austriaca (contratto di Bruxelles) 1525 Rivolta dei contadini tirolesi sotto la leadership di Michael Gaismair 1526 La rivoluzionaria “Landesordnung” di Micheal Gaismair 1532 Assassinio di Gaismair – viene disfatta la “Landesordnung” tirolese tramite una nuova costituzione 1545-1563 Concilio di Trento 1546 Respinta di un attacco da parte dell’alleanza Schmalkaldian sul Tirolo (Battaglia attorno al valico di Ehrenberger a Reutte) 1552 L’Elettore Moritz von Sachsen invade il Tirolo con il suo esercito. (L’Imperatore Karl V. Fugge da Innsbruck) 1564 Nuova divisione della nazione Habsburger – tirolo e altre parti dell’Austria diventano nuovamente sovranità. Il Tirolo diventa la maggior potenza nella grossa regione Austriaca. 1564-1595 Arciduca Ferdinand II. (residenza a Innsbruck dal 1567) 1602-1618 Arciduca Maximilian III. “Deutschmeister” 1618-1648 Guerra dei trent‘anni 1619-1632 Arciduca Leopold V. 1632 Respinta di un attacco al valico di Ehrenberger 1632-1646 Regno di Claudia von Medici, vedova dell’Arciduca Leopold 1646-1662 Regno dell’arciduca Ferdinand Karls 1652 I diritti per Unterengadin vengono vednuti a Graubünden 1662-1665 Regno dell’arciduca Sigmund Franz 1665 Dopo la morte del tirolese Habsburgians l’imperatore Leopold I prende il commando del Tirolo e di altre parti dell’Austria. 1669 Fondazione dell’università di Innsbruck. 1703 I contadini stranieri stabilitisi nel Tirolo vengono scacciati. 1720 Sanzioni pragmatiche dichiarano l’indivisibilità dell’Austria 1740-1790 Regolamentazione delle competenze e giurisdizioni degli ufficiali di Innsbruck – Vorderösterreich (inclusa Vorarlberg) non è più governata da Innsbruck. 1782 Vorarlberg viene di nuovo connessa al Tirolo 1790 Morte dell’imperatore Joseph II – Le classsi tirolesi guadagnano nuovamente maggiori diritti. 1796/97 La Guerra austriaca contro i rivoluzionari rtaggiunge il Tirolo (Battaglia a Spinges) 1799 Seconda invasione francese del Tirolo; Vinschgau alta viene razziata, Glurns e Schluderns vengono attaccate. Tutte le armi nell’armeria vengono distribuite ai contadini tirolesi per la difesa. Solo armature e balestre vengono conservate nell’armeria e possono essere osservate ancora oggi. 1803 I possedimenti Stift di Trient e Brixen si uniscono al Tirolo (secolarizzazione dei governanti religiosi) 1804/1806 L’imperatore Franz prende il titolo di Imperatore d’Austria e abdica il titolo di imperatore dell’Impero Romanico-Germanico. 1805 L’Austria perde il Tirolo e Vorarlberg con la Bavaria (pace di Preßburg) 1808 La nuova costituzione bavarese centralistica demolisce classi e diritti degli ufficiali. 1809 Aprile: L’Austria dichiara Guerra alla Francia e ai suoi alleati – Ascesa del Tirolo e sua prima liberazione Maggio: Vittoria austriaca su Napoleone ad Aspern (21. e 22.) – Liberazione del Tirolo dopo l’invasione delle truppe Franco-Bavaresi (Battaglia di Bergisel 25. e 29.) Luglio: Sconfitta dell’esercito Austriaco a Wagran (5. e 6.) e tregua di Znaim – (12.) – Il Generale Lefebvre arriva con un lrgo contingente in Tirolo- Agosto: Vittorie dei Tirolesi (ad es. Al valico di Ehrenberger, al valico di Lienzer, al ponte di Pontzlatzer, e nella “Sachsenklemme”) – Terza battaglia di Bergisel (13.) che forza Lefebvre a ritirare – Andreas Hofer è nella Inssbrucker Hofburg. Ottobre: Con la pace di Schönbrunn (14.) l’imperatore cede di nuovo Tirolo e Vorarlberg – occupazione del Inntal – appello alla pace e offerta di amnistia dalla Bavaria (25.) Novembre: Sconfitta a Bergisel (1.) 1810 Andres Hofer viene colpito a Mantua (20. Feb.) – Napoleone divide l’Austria tra Bavaria, Francia e Italia 1813/14 Fine del dominio di Napoleone (Völkerschlacht a Leipzig 16.-19. Ottobre 1813, campagna in Francia) – Conquista del Tirolo meridionale, Trattative con la Bavaria, Riunificazione del Tirolo con l’Austria.

Eventi di Guerra a e nei dintorni di Ehrenberg

1297

Conflitto fra il duca di Bavaria e il vescovo di Ausgburg. La Bavaria vuole utilizzare il vuoto di potere risultato la caduta del ducato di Schwaben e annettere Füssen che appartiene al vescovo di Augsburg. Era nell'interesse del Tirolo che la Bavaria non attraversasse il fiume Lech e che supportasse il vescovo. Ehrernberg si prepara alla battaglia ma la guerra non inizia.

1312/13

Conquista del castello di Loch che apparteneva ai Hoheneggern di Vils. Tramite l'espansione dei tirolesi verso Nord, il conflitto si mescola. Il castello di Loch viene conquistato dai tirolesi che permettono al Tirolo di conquistare il diritto al fiume Lechs fino a Pinswang. Non si sa come o se Ehrenberg venne coinvolta in questo conflitto.

1406 e 1047

La battaglia con la Appenzellern inizia con il duca Friedrich IV che supporta l'abate di  St. Gallon. La Appenzeller arriva in Tirolo e batte i tirolesi a Zams ma si ritirano subito dopo. Una parte del contingente uso il passo più lontano e la valle di Tannheimer per arrivare a Immenstadt. Non c'è stato alcun conflitto militare perché chi vorrebbe combattere con un esercito in ritirata?

1407

Di nuovo la Appenzeller penetra i bordi del Tirolo, questa volta tramite il passo Flexen della Valle di Lechtal che viene quindi occupata. La storia svizzera parla dei dintorni di Ehrenberg dei quali non ha prova. La battaglia di Martinau probabilmente è solo una leggenda.

1415

Il confuso concilio di Costanza Friedrich aiuta il Papa altrenativo a fuggire a Costanza e viene bandito. Le città di Kempten, Kaufbeuren, Memmingen e Augsburg inviano truppe e mercenari contro il Tirolo.

Ehrenberg è sotto assedio nei giorni 8. - 23. di aprile ma l'assedio viene interrotto senza successo.

1423-1426

Combattimento con la Starkenbergern il conflitto non si allarga fino a Ehrenberg. Il conflitto riguardava parzialmente la proprietà di Ehrenberg.

1525 rivolta dei contadini di Allgäuer

Per fermare la rivolta dall'espansione oltre Ehrenberg questa si preparò la battaglia. Delle concessioni dei contadini varcarono la tensione e il desiderio di rivoluzione venne sedato.

1546 Guerra Schmalkaldian

I mercenari Schmalkaldian arrivano l'11 luglio al valico poco prima di mezzanotte e conquistano il valico senza resistenza da parte dei difensori locali che non ne opposero alcuna. Il valico venne riconquistato grazie ad un bombardamento da Falkenberg (oggi Hochschanz) il 4 e 5 dicembre 1546 che forzò la ritirata dei Schmalkaldians.

1552 Ehrenberg ed il complotto nobile del 1552 e la battaglia di Reutte.

Le truppe dell'imperatore rimasero nella valle di Reutte senza alcuna protezione. Kurfürst Moritz von Sachsen le attaccò e le sconfisse con decisione. Una parte dell'esercito ai comandi del duca Georg von Mecklenburg approfittò della notte per fare il giro del valico e rimase a sud dello stesso e 19 maggio 1552. Grazie ad un attacco da entrambi i lati il valico venne conquistato ma il Kurfürst non attaccò il castello. Il 29 maggio 1552 le truppe attaccanti si ritirarono oltre Ehrenberg e Reutte.

1632 guerra dei trent'anni

Nella guerra Füssen venne conquistata da entrambe le parti del conflitto. Il 29 luglio 1632 i duchi   Bernhard e Ernst von Weimar arrivarono a Reutte, razziando la città. Esplorarono Ehrenberg ma non attaccarono prima di venir richiamati verso altri teatri di guerra il 31 luglio.

1703 guerra dell'eredità spagnola “Boarische Rummel”

I bavaresi iniziarono l'assedio di Ehrenberg il 1 luglio 1703 giunti dal passo distante. Dopo la minaccia di razziare di nuovo Reutte e pressioni da parte dei cittadini Ehrenberg viene concessa la Bavaria il 6 agosto.

Inizia una sedia per riconquistare Ehrenberg il 3 agosto 1703 tramite un bombardamento dal Schlosskopf da parte dei difensori della nazione. Ehrenberg venne capovolta il 9 agosto 1703 grazie all'arrivo delle truppe regolari sulla scena.

1740/41 guerra dell'eredità austriaca

Anche se il castello di Schlosskopf venne costruito per questa guerra, non vi furono battaglie. 1743 stazionati a Reutte attaccarono Hohenschwangau.

Guerre napoleoniche 1796 Vengono rinforzate le fortificazioni di Gacht (prima Vorwerk) 1805 Rosschläg (prima Vorwerk) viene preparata per l'assedio 1945 Seconda guerra mondiale

Il 29 aprile 1945 il valico viene conquistato. Al Katzenberg un soldato USA muore quando soldati nazisti sparsi aprono il fuoco da Schlosskopf.


Questo sito Web utilizza i cookies. Proseguendo con la navigazione, acconsentii al nostro utilizzo dei cookies.